Carlo Rubbia e la centrale nucleare di Chernobyl

Paolo Brutti di Italia dei valori ed il no all’energia nucleare perché costosissima e per altri motivi. Brutti fa anche riferimento ad un referendum popolare in materia, a cui sta lavorando la stessa Idv.

Rubbia e la bocciatura. L’autorevolissimo scienziato Carlo Rubbia – ho letto nel sito dei Verdi – ha praticamente sostenuto che è molto sbagliato scegliere il nucleare e molto meglio preferire il solare.

Questa energia del passato. Qui il premio Nobel ad Otto e mezzo di La7 e qui un’opinione di un autore di blog pro-Rubbia.

Vodpod videos no longer available.

22.01.10Le centrali nucleari e la Sicilia. Cosa ne pensate, cari siciliani, dell’ordine del giorno dell’Ars che dice no alle centrali nucleari nell’Isola?

06.11.09 Ci sarete venerdì sei novembre alle sette e mezza all’aperitivo biologico di Greenpeace Palermo? E non ricordo francamente come sia il caffè letterario Malavoglia. A quanto pare, è vicino a piazza Bologni (che conosco bene), ma non so individuarvi la piazzetta Speciale, in cui si trova questo locale al civico cinque.

05.11.09 Moltissimi imprenditori e società nel settore del sole? Io direi di sì con concorrenza fra gli operatori (vedere anche sotto) e lo stesso dovrebbe valere per l’eolico. Sappiate, comunque, che Radioeuropa di Radio1 Rai affronta il tema della conferenza europea sul carburante solare. Dove? A Sigtuna, a quanto pare in Svezia. Il pacchetto clima della Commissione europea, dunque, fra i temi di questa puntata, ma anche il commercio in rete e la conferenza per la tutela del commercio su internet (della stessa Commissione europea a Stoccolma), Kazakistan, continente europeo, Africa ed una certa Cluttergone (audio). Radioeuropa torna oggi, giovedì cinque novembre, dalle undici e trentacinque di sera e venerdì sei alla stessa ora.

Diminuire. Cari agrigentini, saccensi, licatesi, eccetera, perché non cerchiamo di consumare meno energia?

26.10.09 Radioeuropa di Radio1 Rai torna lunedì ventisei ottobre. Il sedici si era occupata di un appello dell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa con un’intervista al suo presidente, Lluìs Maria de Puig. In studio c’era la conduttrice Giulia Urso e l’audio è qui. L’argomento dei cambiamenti climatici, affrontato dall’assemblea, precede l’accordo di Copenhagen e la Conferenza Onu sul cambiamento climatico.

Il referendum. Vi ricordate il referendum sul nucleare? Ne scrivo, magari? Ritenete che sia stato superato dalla storia? Io non lo credo affatto… E non si dovrebbe aumentare l’energia prodotta da fonti rinnovabili con moltissimi imprenditori nel settore? Un’altra domanda, inoltre: avete sentito forse parlare di una centrale nucleare in Trentino Alto Adige?! Forse sì o forse no?!

26.09.09 – Il disastro. Il 26 settembre alle 22.16 Rai Storia si occupa della tragedia della centrale nucleare di Chernobyl. Immagini dalla città di Pryapat ed interviste delle vittime. A quanto sembra, tratte da una puntata di Mixer del ’96 a cura di una certa Marcella De Palma. Una tragedia quella del reattore nucleare di Chernobyl (o forse quella dei reattori nucleari, perché non ricordo bene).

Costose le bollette «nucleari»? Sì, secondo Greenpeace. La bolletta nucleare per Greenpeace

– Adriano Celentano, Sognando Chernobyl

Successivamente, alle 22.42, La storia siamo noi si occupa di Greenpeace e di 20 years ago by Greenpeace (20 anni fa da Greenpeace) con immagini di questa tragedia russa che sarebbero state trovate su You Tube. Due minuti dopo Chernobyl nel buio degli anni luce ed alle 22.54 You Tube – Turismo nucleare by Progetto Humus.

Reality di La7

I pannelli. Avete pensato di passare da Enel ad un’altra società elettrica? Alla ricerca dell’offerta più adatta? Sappiate che si possono anche installare i pannelli solari. A Porto Empedocle c’è la ditta Grech; a Cammarata Tatano; a Caltanissetta la Securpoint; a San Cataldo la Scitem; a Borgo Piave, in provincia di Latina, la Ecodomus ed a Montecchio Precalcino, in provincia di Vicenza, La Nordica – Extra Flame. La ditta Strano opera, peraltro, a Catania (città, Misterbianco ed Adrano), Palermo, Milazzo, Siracusa e Ragusa oltre che a Reggio Calabria.

In Sicilia. Cari siciliani, perché non cercate di consumare meno energia? Vorrei aggiungervi dei suggerimenti, ma… prossimamente…

Un’opinione. I siciliani dovrebbero aprirsi al fotovoltaico, secondo il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo. «Il fotovoltaico – ha sostenuto – serve alla famiglia, serve all’artigiano, serve alla piccola azienda, perché è il mezzo che può ridurre i costi dell’energia per le famiglie e per le imprese». «Oggi – ha aggiunto qualche mese fa – è diventato facile installare i propri pannelli per produrre energia, quantomeno per illuminare o climatizzare la nostra casa. E questo equivale a un grosso risparmio della spesa delle famiglie e, quindi, a un aumento del reddito per le stesse famiglie». Al di là delle singole opinioni politiche (e conto e spero di aggiungerne altre), condividete?

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia.it

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

21 luglio 2009 – aggiornato 5 aprile ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

Risparmio energetico (forse)?

Published in: on febbraio 9, 2011 at 6:59 am  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

La formazione professionale siciliana

calogeromira.wordpress.com

Chiederei all’assessore regionale Mario Centorrino ed alla dirigente regionale del dipartimento Formazione, Patrizia Monterosso (coloro che si occupano del settore dei corsi professionali), se ci saranno tagli che coinvolgeranno gli insegnanti di questi corsi.

Forse sarebbe auspicabile che eventuali tagli non colpiscano i docenti. O no, cari lettori?

25.06.10 – Sicilia. Risultati dalla protesta dei sindacati di giovedì diciassette giugno? In quel caso i lavoratori avevano sfilato da piazza Marina all’Ars, il Parlamento regionale siciliano. E com’era andato l’incontro con due enti di formazione? All’incontro di Palazzo d’Orleans dovrebbero avere partecipato il capo di gabinetto dell’assessorato regionale alla Formazione professionale, Nino Emanuele, ed il capo di gabinetto del presidente della Regione, Gianluca Galati.

Chi lavora nel settore della formazione professionale ha, peraltro, vissuto lo sciopero di Flc Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals Confsal ed Ugl.

17 febbraio ‘10 – aggiornato 25 giugno ‘10

Published in: on gennaio 10, 2011 at 11:35 am  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Privatizzazione italiana dell’acqua? Il Consiglio comunale di Menfi ed il servizio idrico

Il Consiglio comunale di Menfi deciderà stasera – venerdì quattro dicembre – qualcosa di pratico contro la privatizzazione del servizio idrico in provincia di Agrigento?

Menfi ed il turismo. Le offerte del bed and breakfast Rosa dei venti e non mi sembra che ci siano i prezzi nel sito del bed and breakfast Lemalù. Al sondaggio turistico più sotto, potete aggiungere anche questa cittadina della provincia di Agrigento.

25.11.09 – Ars. Riusciranno il Comune di Menfi ed altre persone ed enti ad ottenere che l’acqua sia di nuovo pubblica? Sinceramente non lo so, ma forse sì. Manifestazione, comunque, contro la privatizzazione dell’acqua stamattina, mercoledì venticinque novembre, davanti a Palazzo dei Normanni (sede del Parlamento regionale) a Palermo. Si comincia dopo le dieci e… buona protesta.

24.11.09 La privatizzazione dell’acqua al centro di Così stanno le cose di La7 con la conduttrice Luisella Costamagna. Fino all’incirca alle cinque di oggi pomeriggio – martedì ventiquattro novembre – si discuterà di decreto Ronchi ed «acqua più cara» in Italia. Quando si tornerà all’acqua pubblica? Presto?

22.10.09 – Nuova Zelanda, Florida e… Beh, sicuramente ci saranno numerosissimi “viaggi”, ma forse incuriosiscono molti la Nuova Zelanda o forse anche la Florida in Alle falde del Kilimangiaro di Raitre oggi pomeriggio, domenica ventidue novembre dopo le tre.

Vietnam e Cambogia. Mi chiedo anche quanti di noi conoscano le isole Keys, che dovrebbero essere  in questo Stato degli Usa, o la costa dell’oceano Atlantico, il golfo del Messico, il Vietnam e la Cambogia. Una domanda, inoltre, se posso porvela. Quali libri vi piacciono di più di Ernest Hemingway? E cosa pensate della privatizzazione dell’acqua, uno dei temi di questo programma sul turismo?

17.01.09 Sono piuttosto contrario a quanto si vorrebbe decidere a livello nazionale sulla privatizzazione dell’acqua. Mi auguro ci siano malumori e, soprattutto, voti contrari. E voi?

N.b. Purtroppo, poi, non è stato così.

Menfi ed alla radio. Avete sentito della manifestazione-protesta di giorni fa a Menfi, provincia di Agrigento? In quel caso un parroco locale, don Saverio Catanzaro, e gli altri protestatari avevano utilizzato pistole ad acqua contro la privatizzazione della gestione del servizio idrico. Del resto, il presidente della Provincia di Agrigento, Eugenio D’Orsi, aveva ipotizzato la rescissione del contratto di gestione, se ricordo bene, con la società affidataria.

Tema nazionale , quello della privatizzazione dell’acqua, se se se ne occupa Radio3 Scienza domattina, martedì diciassette novembre, poco prima delle undici. Con la conduttrice Rossella Castelnuovo, un certo Giulio Conte, biologo, a quanto pare, ed autore di tale libro Nuvole e sciacquoni di una certa casa editrice Edizione ambiente. E poi dovrebbe esserci un tale Giulio de Leo, che sarebbe professore di ecologia all’Università di Parma, ed un altro docente (forse fisica dell’atmosfera all’Università di L’Aquila) di nome Guido Visconti.

Beh, forse a qualcuno potrebbe anche interessare il fatto che le musiche che saranno trasmesse una certa Afterglow da un certo Amazing Blondel ed una tale Parveneh (Butterfly) ad opera di tali Archive.

25.06.09 Incontro sulla privatizzazione dell’acqua a Palermo (Sala delle lapidi, sede del consiglio comunale cittadino) dalle 9 di giovedì 25 giugno.

14.04.09 – Portata idrica, Naro, Licata, Canicattì e Racalmuto. Eccovi l’inizio di un confronto fra le portate complessive d’acqua in provincia di Agrigento.A Licata la portata ammontava a 130 litri medi di acqua al secondo in base a dati resi noti lo scorso 21 maggio, molti di più rispetto ai 75 rilevati intorno al 2 dicembre dello scorso anno e relativamente di più rispetto a poco prima del 10, 25 e 28 novembre. Sono, invece, meno rispetto ai 133 stimati poco prima del 18 novembre, ai 135 del periodo precedente al 18 novembre e dei 139 di quello precedente al 14 novembre.

A Canicattì la portata ammontava, invece, sempre intorno al 21 maggio a 92 litri al secondo (anche in questo caso molti di più rispetto ai 56 di qualche giorno prima del 18 novembre ed ai 54 più o meno nello stesso periodo o intorno al 25 e 28 novembre) ed a Racalmuto a 22 litri. Quest’ultimo dato rappresenta un aumento discreto rispetto ai sedici rilevati sempre poco prima del 25 novembre e 2 dicembre o ai diciotto calcolati intorno agli scorsi 18 e 28 novembre.

A Naro poco prima del 21 maggio e 18 febbraio la portata media era di 24 litri di acqua al secondo e dati precedenti indicavano quindici litri o sedici, mentre a Favara nello stesso periodo (poco prima del 18 febbraio) la media era migliore, di 69 litri di acqua al secondo. Alla prossima, dunque, per altre date e città e… cosa ne pensate di tutti questi dati?

Due strade licatesi. Vietati dalle 6 alle 19 di venerdì 3 luglio il transito e la sosta in via Incorvaia ed in via San Paolo, a Licata, nel tratto fra le locali via Marotta e Chiesa di San Paolo.

– Luoghi turistici siciliani (Vota)

– Località turistiche straniere (Vota)

– Quale di questi monumenti italiani vi piace di più? (Vota)

– La musica. Quale il vostro brano preferito? (Vota)

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

Un browser europeoOpera – e Mozilla o il sistema operativo di Apple

14 aprile 2009 – aggiornato 4 dicembre ‘09

calogeromira.wordpress.come-mail

Risparmio energetico (forse)?

Published in: on ottobre 20, 2010 at 7:59 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Palermo e Norman Zarcone

calogeromira.wordpress.come-mail

La provincia di Palermo e la  Sicilia

Auguriamoci che la discussione suscitata a Palermo dal suicidio del dottorando Norman Zarcone abbia risultati proficui.

– – –

Un deputato regionale e presidente della commissione Antimafia all’Ars ha proposto l’istituzione di una fondazione che dovrebbe avere il nome del giovane.

23 settembre ’10

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: