Carlo Rubbia e la centrale nucleare di Chernobyl

Paolo Brutti di Italia dei valori ed il no all’energia nucleare perché costosissima e per altri motivi. Brutti fa anche riferimento ad un referendum popolare in materia, a cui sta lavorando la stessa Idv.

Rubbia e la bocciatura. L’autorevolissimo scienziato Carlo Rubbia – ho letto nel sito dei Verdi – ha praticamente sostenuto che è molto sbagliato scegliere il nucleare e molto meglio preferire il solare.

Questa energia del passato. Qui il premio Nobel ad Otto e mezzo di La7 e qui un’opinione di un autore di blog pro-Rubbia.

Vodpod videos no longer available.

22.01.10Le centrali nucleari e la Sicilia. Cosa ne pensate, cari siciliani, dell’ordine del giorno dell’Ars che dice no alle centrali nucleari nell’Isola?

06.11.09 Ci sarete venerdì sei novembre alle sette e mezza all’aperitivo biologico di Greenpeace Palermo? E non ricordo francamente come sia il caffè letterario Malavoglia. A quanto pare, è vicino a piazza Bologni (che conosco bene), ma non so individuarvi la piazzetta Speciale, in cui si trova questo locale al civico cinque.

05.11.09 Moltissimi imprenditori e società nel settore del sole? Io direi di sì con concorrenza fra gli operatori (vedere anche sotto) e lo stesso dovrebbe valere per l’eolico. Sappiate, comunque, che Radioeuropa di Radio1 Rai affronta il tema della conferenza europea sul carburante solare. Dove? A Sigtuna, a quanto pare in Svezia. Il pacchetto clima della Commissione europea, dunque, fra i temi di questa puntata, ma anche il commercio in rete e la conferenza per la tutela del commercio su internet (della stessa Commissione europea a Stoccolma), Kazakistan, continente europeo, Africa ed una certa Cluttergone (audio). Radioeuropa torna oggi, giovedì cinque novembre, dalle undici e trentacinque di sera e venerdì sei alla stessa ora.

Diminuire. Cari agrigentini, saccensi, licatesi, eccetera, perché non cerchiamo di consumare meno energia?

26.10.09 Radioeuropa di Radio1 Rai torna lunedì ventisei ottobre. Il sedici si era occupata di un appello dell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa con un’intervista al suo presidente, Lluìs Maria de Puig. In studio c’era la conduttrice Giulia Urso e l’audio è qui. L’argomento dei cambiamenti climatici, affrontato dall’assemblea, precede l’accordo di Copenhagen e la Conferenza Onu sul cambiamento climatico.

Il referendum. Vi ricordate il referendum sul nucleare? Ne scrivo, magari? Ritenete che sia stato superato dalla storia? Io non lo credo affatto… E non si dovrebbe aumentare l’energia prodotta da fonti rinnovabili con moltissimi imprenditori nel settore? Un’altra domanda, inoltre: avete sentito forse parlare di una centrale nucleare in Trentino Alto Adige?! Forse sì o forse no?!

26.09.09 – Il disastro. Il 26 settembre alle 22.16 Rai Storia si occupa della tragedia della centrale nucleare di Chernobyl. Immagini dalla città di Pryapat ed interviste delle vittime. A quanto sembra, tratte da una puntata di Mixer del ’96 a cura di una certa Marcella De Palma. Una tragedia quella del reattore nucleare di Chernobyl (o forse quella dei reattori nucleari, perché non ricordo bene).

Costose le bollette «nucleari»? Sì, secondo Greenpeace. La bolletta nucleare per Greenpeace

– Adriano Celentano, Sognando Chernobyl

Successivamente, alle 22.42, La storia siamo noi si occupa di Greenpeace e di 20 years ago by Greenpeace (20 anni fa da Greenpeace) con immagini di questa tragedia russa che sarebbero state trovate su You Tube. Due minuti dopo Chernobyl nel buio degli anni luce ed alle 22.54 You Tube – Turismo nucleare by Progetto Humus.

Reality di La7

I pannelli. Avete pensato di passare da Enel ad un’altra società elettrica? Alla ricerca dell’offerta più adatta? Sappiate che si possono anche installare i pannelli solari. A Porto Empedocle c’è la ditta Grech; a Cammarata Tatano; a Caltanissetta la Securpoint; a San Cataldo la Scitem; a Borgo Piave, in provincia di Latina, la Ecodomus ed a Montecchio Precalcino, in provincia di Vicenza, La Nordica – Extra Flame. La ditta Strano opera, peraltro, a Catania (città, Misterbianco ed Adrano), Palermo, Milazzo, Siracusa e Ragusa oltre che a Reggio Calabria.

In Sicilia. Cari siciliani, perché non cercate di consumare meno energia? Vorrei aggiungervi dei suggerimenti, ma… prossimamente…

Un’opinione. I siciliani dovrebbero aprirsi al fotovoltaico, secondo il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo. «Il fotovoltaico – ha sostenuto – serve alla famiglia, serve all’artigiano, serve alla piccola azienda, perché è il mezzo che può ridurre i costi dell’energia per le famiglie e per le imprese». «Oggi – ha aggiunto qualche mese fa – è diventato facile installare i propri pannelli per produrre energia, quantomeno per illuminare o climatizzare la nostra casa. E questo equivale a un grosso risparmio della spesa delle famiglie e, quindi, a un aumento del reddito per le stesse famiglie». Al di là delle singole opinioni politiche (e conto e spero di aggiungerne altre), condividete?

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia.it

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

21 luglio 2009 – aggiornato 5 aprile ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

Risparmio energetico (forse)?

Annunci
Published in: on febbraio 9, 2011 at 6:59 am  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: