Loredana Errore, Jennifer Pressman e…

Vi ha colpito Loredana Errore dalla conduttrice radiofonica La Pina su una radio nazionale? Categoria sulla Errore a destra e ci sono alcuni testi…

La radio, Jennifer Pressman e… Seguite sulla radio e la radiovisione di Rtl il programma di Jennifer Pressman, Paoletta, Angelo Di Benedetto e Silvia Annichiarico? E vi piace La famiglia? A quanto sembra, Paoletta non condurrebbe più questo programma.

Vedere anche i tag, le categorie e le “votazioni” sulla Pressman, Rtl o altro.

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere


01.08.09Ranieri e la Valle dei Templi. Massimo Ranieri sabato primo agosto al Teatro Valle dei Templi di Agrigento e l’Edipo a Colono (se non sbaglio con Giorgio Albertazzi) davanti al tempio della Concordia.

Ribera e Dino. Andrete al concerto di Dino e delle sue cosiddette «Ragazze in» a Borgo Bonsignore (la spiaggia di Ribera) sabato primo agosto? Organizza la locale associazione «Pro Borgo»…

Sport riberese. Si dovrebbe andare in campo per la finale e chissà se voi ci sarete alla conclusione del «Trofeo dell’amicizia» domenica due luglio fra l’azienda ospedaliera (quella di Sciacca o Agrigento?) e l’impresa Vinti. Che vinca il migliore allo stadio «Nino Novara» di Ribera…

Menfi. Parteciperete alla fiaccolata di Menfi sabato primo agosto da Piazza Vittorio Emanuele al bivio di Porto Palo? Ricorderete così Daniele Puccio insieme ai suoi parenti e tutte le vittime della strada? E cosa ne pensate delle ronde di genitori in giro di notte per i locali dei giovani? Favorevoli?

Ci sono ancora le ronde? Cosa ne pensate delle ronde di genitori fra i locali di Menfi? A quanto pare, l’idea sarebbe sopraggiunta dopo un confronto fra alcuni sacerdoti, le forze dell’ordine, i deejay del posto, il sindaco di Menfi, Michele Botta, la Croce rossa e la consulta giovanile. I genitori potranno chiamare i familiari dei giovani che sembrano un po’ brilli o le forze dell’ordine e segnalare tutti i titolari di locali che, a loro parere, non rispettano le ordinanze. Ritengo che ovviamente siate favorevoli su questo punto o forse magari no.

Cosa ne pensate, inoltre, del divieto ad opera dell’amministrazione comunale di Menfi di vendere alcolici ai minori di sedici anni? È un provvedimento già in funzione o non ancora? Ritenete che sia giusto multare non soltanto i proprietari di pub, bar, eccetera, ma anche i genitori di quei minorenni (quindicenni, quattordicenni, ecc.) coinvolti? Infine: è già partita la campagna di sensibilizzazione della Croce Rossa e del Comune e sono stati acquistati l’etilometro  e un autovelox?

Canicattì. Ci sarete sabato primo agosto ai festeggiamenti per «Maria santissima di li Pirreri» in contrada Bardaro, a Canicattì? Andrete alle 18 alla mostra di quadri realizzati con riso, fave, girasoli e ceci o all’esposizione per tutta la notte di Maria sul carro?

Sant’Angelo Muxaro. La compagnia Gad di Canicattì a Sant’Angelo Muxaro sabato primo agosto. Con la commedia «Sciarri di curtigliu».

Isola delle femmine. «Cantamare» al locale «Saracen Sands» di Isola delle femmine, in provincia di Palermo, sabato primo agosto. Ci sarete? Forse no? Presentatori saranno Nico dei «Gabbiani» e Flavia Fontana; ospiti musicisti – che non conosco – il gruppo «Super Nova Sound», Mattia Priolo, Gianni Dei, Massimo Galfano, Fatima Foggia, Sandra Giordano, il trio di Alfredo Li Calsi, Rosario Giacchi e Peter Conti.

San Martino delle Scale, Verdi, Schubert e Puccini. Continuerete ad assistere agli spettacoli musicali del «Festival organistico» di San Martino delle Scale? Ci sarete sabato primo agosto per ascoltare le musiche di tali Guilmant, Bartlett, Puccini, Siaugos e Yon, ma, forse, soprattutto di Giuseppe Verdi e Franz Schubert? L’organista che eseguirà le pagine strumentali si chiama Nicoletti ed il soprano Colaianni…

Valle d’Aosta. Buon compleanno parco Mont Avic? Come sono i vent’anni di questo parco? Partecipate alla festa ed alle manifestazioni? E questo sabato primo agosto? Andrete alle 18 al cosiddetto Covarey del comune di Champdepraz ad una conferenza sulle montagne e le rocce della Valle d’Aosta?

02.08.09 – Racalmuto. Sarete in piazza domenica 2 agosto dalle 20 per Angelo Rizzo? All’incontro di preghiera in piazza Francesco Crispi o alla fiaccolata per le strade della città di Racalmuto?

Segesta. Andrete a vedere «Il governo delle donne» di Aristofane al teatro antico di Segesta, in provincia di Trapani, con Debora Caprioglio? Domenica due agosto, non dimenticatelo…

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

1 agosto 2009 – aggiornato 21 luglio ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

Risparmio energetico (forse)?

Annunci

Racalmuto, Marsala ed Angelo Vitello

Blog

Se tutto ciò è dovuto al vento, viene da dire: maledetto vento che a Marsala – provincia di Trapani – ha causato il decesso di Angelo Vitello di Racalmuto (provincia di Agrigento). Inoltre, questo mio testo anche qui e qui.

Giovedì dodici maggio ’11

Caltabellotta, Montallegro, Montaperto ed i presepi viventi. Il Natale riberese, San Leone, la Pasqua e Stefano Mensurati

calogeromira.wordpress.come-mail

Pasqua a Montallegro.

Incontro fra Gesù risorto e la Madonna.

Il Venerdì santo (video).

Una foto ed un video degli zampognari di Montallegro – vedere sotto – a Camastra, sempre in provincia di Agrigento o un loro video a Sciacca per una pizzica ed a Calamonaci (cliccare qui) ed una foto in una scuola di Cattolica Eraclea.

C’è anche un altro video alla premiazione degli alunni meritevoli montallegresi ed uno ed un secondo girati a Canicattì. Non dimenticate i video alla fine di questo testo, i tag e le categorie a destra e molto più giù e… buon Capodanno, buon anno nuovo ed un’ottima Epifania.

– Un testo sulla Maturità

Sciacca, Agrigento, Canicattì ed il turismo. Il Carnevale di Sciacca ed i prezzi del bed and breakfast Kolymbetra di Agrigento che vanno da cinquanta ad ottantacinque euro. Canicattì, il turismo e le feste di gennaio in Sicilia.

07.01.10 Chiusura del presepe montallegrese e chissà se sono state abbellite notevolmente la via Trieste e la piazza Progresso.

Caltabellotta, Menfi, Racalmuto, Santa Elisabetta e Cammarata. Cosa vi è sembrato migliore del presepe di Caltabellotta quest’anno? Ed avete da suggerirmi ricette di dolci? Dovrebbero esserci stati, peraltro, in provincia presepi a Menfi, Racalmuto, Santa Elisabetta e c’è stato a Cammarata.

Zampognari – di Palma di Montechiaro? – a Cammarata (video). Il presepe di Caltabellotta ed alcuni giocolieri (video).

In Sicilia. Come è andata con il presepe di Alcamo e quali sono i presepi viventi in provincia di Palermo?

Italia. Ed ai toscani chiedo come sono stati i presepi in provincia di Siena e Grosseto ed ai lombardi quelli in provincia di Milano o qualche mostra. C’è, inoltre, qualche presepe di fiori in Italia?

Europa ed estero. E, passando all’Europa ed all’estero, qualche presepe vivente Austria o in Grecia (e magari avete foto) o in Alaska ed in Africa?

06.01.10 La Compagnia pirandelliana ed il presepe di Montaperto. Chissà cosa preparerà la Compagnia stabile pirandelliana che – ho letto su un mezzo di comunicazione – chiuderà stasera, mercoledì sette dicembre, quest’edizione del presepe di Montaperto. E quale è stato il ruolo del consigliere comunale Nino Amato?

Il presepe di cioccolato di San Giacomo. Pronti ad assaggiare le prelibatezze del presepe di cioccolato della chiesa agrigentina di San Giacomo stasera, mercoledì sette gennaio? Non sapevo, finora, – peraltro – che questa parrocchia è diretta da don Luigi Mazzocchio.

Villaseta. Cosa ve n’è parso della mostra del presepe artigianale dell’oratorio Luce nuova della parrocchia Maria Santissima della catena di Villaseta? Ultimo giorno per visitarla oggi, mercoledì sei gennaio.

Sciacca. Parteciperete allo spegnimento della Luce della pace di Betlemme alla Chiesa di San Pietro alle sei di sera? E conoscete qualcuno che fa parte del gruppo scout Sciacca 2?

Canicattì. A quanto sembra, ci sarebbe da anni, ma io ne sono venuto a conoscenza soltanto ora. Mi riferisco alla Festa di Li tri re e vi chiederei se vi piace di più l’incontro dei re Magi in piazza IV novembre (torna – come si è letto sui media – oggi pomeriggio alle quattro e mezza) o l’arrivo alla Chiesa Santo Spirito e la scena della Sacra famiglia.

Palma, Cattolica Eraclea ed il turismo. Nessuna nuova struttura turistica a Montallegro oltre ad una che vi avevo già trovato (in realtà avevo trovato il prezzo). C’è, comunque, l’appartamento e bed and breakfast Casola di Cattolica Eraclea, praticamente lì vicino. Inoltre, vi rinvio anche ad una pozzanghera d’acqua abbastanza grande in un blog.

Quanto a Camastra, eccovi le tariffe del bed and breakfast Terra del Gattopardo di Palma di Montechiaro a trentacinque e quaranta euro.

30.12.09 Fossi in voi, abitatanti di Montaperto, Giardina Gallotti o Raffadali, andrei al concerto del Coro Santa Cecilia di Agrigento, che dovrebbe essere cominciato da alcuni minuti – nove e mezza di stasera, mercoledì trenta dicembre, – alla chiesa di San Lorenzo di Montaperto. E vi è piaciuto il presepe vivente di Agrigento, proprio lì a Montaperto? E la ricotta, le minestre, i dolci, la «tuma» ed il «pani cunzatu»?

Montaperto ed il turismo. Prezzo da concordare per il bed and breakfast Il principe di Montaperto di contrada Giuranella a Montaperto, frazione di Agrigento.

29.12.09 Dopo il buon Natale vi auguro un Buon anno di felicità, tranquillità e buona vita economica, cari agrigentini e non. Sappiate anche che alla chiesa del lungomare di San Leone (quella vicino al porticciolo turistico) c’è un concertto natalizio con la presentazione di Chiara Nuara.

The Greatest Christmas Song di Gino Scordino propone, appunto, le più grandi canzoni di Natale come Silver Bells (Campane d’argento), White Christmas (Bianco Natale), Silent Night (Notte silenziosa) ed A Little Town Of Betlehem (Una piccola città di Betlemme). Infine, vi scrivo ancora di turismo a San Leone?

25.12.09 Buon Natale, cari riberesi, montallegresi, abitanti di Caltabellotta e non. Eccovi qui i presepi di Ribera, canti natalizi ed altro e le foto del Natale riberese. Sappiate anche che potete trovare tag e categorie sulla città delle arance più sotto oppure votarla fra qualche riga.

Radiocity con Stefano Mensurati su Radio1 Rai ed il Natale.

22.11.09 Chissà se avete mai visto voi i presepi in sughero. O magari – cambiando argomento – il castello di Misilcassin nella zona di Verdura, a  Ribera. Vi scrivo tutto ciò perché c’è una mostra di presepi a Ribera oggi, domenica ventidue novembre. In una sala convegni che non conosco, quella del Municipio, in piazza Umberto I (mentre sono già stato alla sede del Comune).

E vi chiederei se conoscete Leonardo Cucuzzella e Biagina Tamburello, persone che non conosco. Infine, presto pubblicherò una foto del municipio che ho conservata da qualche parte?

06.01.09 Ancora fino al 6 gennaio il presepe vivente di Caltabellotta. Nella città in provincia di Agrigento – non lontana da Sciacca – il programma prevede per domani un concerto per organo del musicista Mauro Visconti con composizioni di Johann Sebastian Bach, Felix Mendelssohn e Joung (non so chi sia). Il concerto si terrà alla Madrice. Fra due giorni, domenica 4, si terrà, invece, alle 10.30 alla biblioteca comunale un incontro con attori e registi sul teatro. Alle 17.30 toccherà, infine, proprio al presepe vivente anche nelle serate di lunedì e martedì.

Montallegro. Domani, domenica e martedì – il 3, 4 e 6 – presepe anche a Montallegro, cittadina fra Agrigento e Sciacca, ogni sera dalle 19 prima della conclusione mercoledì 7 alle 20 (foto). In questo caso potete vedere alcuni video in un blog di zampognari montallegresi – ecco il primo, il secondo, il terzo, il quarto, il quinto ed, infine, il sesto – sull’edizione dell’anno scorso. E c’è anche il sito Raggio di sole.

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni.

Commissione europea – Istruzione e formazione

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia

2 gennaio ‘09 – aggiornato 14 gennaio ‘10

Risparmio energetico (forse)?

Marcello La Scala ed un museo del carretto. Il Teatro Pirandello di Agrigento, Ribera e…

calogeromira.wordpress.come-mail

Ritorno alla Sagra dell’arancia a Ribera, come proposto su Facebook? Per votare Ribera fra le località turistiche vedere sotto.

28.11.09 Bello. Sfilata di carretti siciliani stamattina, ventotto novembre, dopo le nove a Ribera. E ci sarà anche l’esibizione del gruppo folkloristico dell’associazione «Tammurinara Maria Santissima del Monte» di Racalmuto per la locale festa di San Nicola.

Händel e la tv. Da Agrigento all’Italia. Prima della prima di Raitre trasmette l’Aci, Galatea e Polifemo – spero di non sbagliarmi – di Georg Friedrich Händel.

Alle due meno venti nella nottata fra martedì dieci e mercoledì undici novembre. A molti piace anche molto Händel? Un grandissimo compositore, no? Vedere anche sotto.

28.10.09 – Il vino a Canicattì. Sperando che non mi sbagli con i nomi, quale di questi vini sardi vi piace di più? I doc Vermentino, Semidano di Mogoro, Cannonau e Vernaccia di Oristano? E conoscete l’Onav di Agrigento? Ed il segretario si chiama Paolo Giordano ed il delegato Totò Cammarata?

Ma andiamo al dunque… L’organizzazione nazionale assaggiatori vino ha in programma una degustazione mercoledì ventotto ottobre al Peperoncino di Canicattì (a quanto pare, in via Santa Chiara, all’angolo con via monsignor Ficarra) alle otto e mezza con cena. Suppongo, pertanto, che la cena sia a pagamento… Andrete? E se sì, perché?

– In questa foto dovrebbero essere stati inquadrati due imprenditori vitivinicoli.

Una cantina

10.09.09 – Il vino alla Kolymbetra. Sicuramente ne avrete sentito parlare o ne avete letto qualcosa sui vari media. Ma ora vi chiederei: andrete giovedì dieci settembre soltanto alle letture ed alle degustazioni di vino o anche al buffet con prodotti tipici? In poche parole: alle otto di sera o alle 22.30 alla Kolymbetra di Agrigento? E perché andrete? Per il coordinatore Massimo Brucato, le letture di Maria Giovanna Cassaro e Salvatore Nocera o per la musica di Sergio Calì, Mimmo Petrella, Carmelo Roccaro, Francesco Roccaro ed Anna Maria Van der Poel (flauto)?

E, poi, vi chiederei se vi piacciono i dolcetti di mandorla ed i vini liquorosi della Cantina Viticultori Associati di Canicattì (quella con negozio vicino alla stazione degli autobus canicattinese), della Tenuta Rapitalà di Camporeale (provincia di Palermo) e dell’enoteca Corona di Agrigento. E sarete sicuramente disposti a pagare da cinque a dieci euro.

– Una vigna.

Vigna

Nottambuli – la Notte bianca di Agrigento. Notte bianca agrigentina per voi? E cosa? Il duo Nonsensecirque e l’Acrobacia For Big Jim davanti al tempio della Concordia alle 22, Rita Botto in concerto lungo la Via Sacra alle 22.30 o l’aperitivo firmato Slow Food a Villa aurea alle 20.30? Vi elenco alcuni appuntamenti e, magari, mi dite se andate, a partire dal quintetto Marchorus (quartetto d’archi e pianoforte) alla Villa Aurea alle 21.

Sabato. Pensare soprattutto al banchetto di Libera dei prodotti provenienti dai beni confiscati alla mafia in piazza Pirandello ed al banchetto di Amnesty per le raccolte firme; l’associazione Arci John Belushi alle Fabbriche chiaramontane di piazza San Francesco dalle 17.30; gara di scarabocchi alle 18 alla libreria Magic book di via Celauro; il VespaFest dalle 18 in via Atenea (io l’ho visto a Canicattì e sembra bello); massaggi shiatsu in piazza San Francesco dalle 22 con l’associazione Dojo ed il Centro di primavera; qualcosa di aereo in via Cesare Battisti di tale Valentina Caiano all’una così come i giochi di fuoco Drago bianco in piazza San Francesco e la «giocoleria» Peppino in trick and ballack show in via Atenea.

Il Teatro Pirandello. C’è anche una collettiva all’atrio del Comune dalle venti dei pittori Agozzino, Biondo, Cipolla, Corgetto, Cumbo, Mangione, Passarello, Patti e Provenzano; le foto di Scaglione ed Angelo Pitrone al foyer del teatro Pirandello; un’estemporanea di un certo Scifo con foto di un certo Cumbo al vicolo Vella ed alla discesa Gallo e via Boccerie; una mostra di pittura di Quintini e di foto di Faro in piazza Alajmo; una mostra fotografica di Macaluso, Cumbo, Paradisi e Salamone al Collegio dei Filippini; un’estemporanea di Mika ed Ivan Vega in piazza Gallo.

In programma la cittadella dello sport in piazza Marconi; pittura ed altro con tale Carmelo Nicotra; i corti Arsura e L’oculista di collocamento di un certo Cipolla in piazza San Giuseppe; I Crepitatori, Camelia Danz’orchestra, I Bardi, Crowing Reaction, Look Back in Anger e The doctor underdrugs alla Villa Bonfiglio; lupi, fate, orchi e principesse, cunti e ricunti animati con Giusi Carreca al Palazzo Borsellino. Alle 21 la via Maestra e letture di Massimo Brucato con degustazione di vini al Collegio dei Filippini; dj Biting in piazza Gallo e Nonò Salamone in piazza San Pietro.

22.08.09. Parteciperete alla «Notte tra gli aranci» sabato 22 agosto dalle sei della sera? E vi piacciono la pizza rustica e gli arrosti oppure il vino rosso e l’anguria? Soltanto il concerto e l’aperitivo o anche la cena?

20.08.09 Parteciperete – forse nuovamente… – all’aperitivo del Fai alla Kolymbetra? Finalmente ci sarà un compositore più conosciuto, Händel, e vi chiederei anche se apprezzate le interpretazioni dei musicisti di stasera, giovedì 20 agosto, Mirko D’Anna e Nereo Dani. Ed inoltre: conoscete i compositori Teleman, Corelli ed Hotteterre? Vi piacciono Nenè Sciortino, Calogero Fiannaca e Francesco Barraco che dovrebbero suonare venerdì 21 agosto?

17.08.09 Sciortino sarà, peraltro, al Teatro Costabianca di Realmonte giovedì venti agosto con una sua commedia, Ora ca mamma murì cu su teni u papà, dalle 21.30 per quattro euro. Buon divertimento…

19.08.09 Vi sono piaciuti il primo ed il secondo aperitivo? Sicuramente sì… E cosa vi aspettate dal terzo, mercoledì diciannove agosto? Vi piace la musica del chitarrista Fabrizio Graceffa dell’associazione culturale «Mille e una….note»? E sicuramente non conoscerete le musiche dei compositori Giuliani, Sor, Myers, Spoto, Tarrega, Brouwer, Taranto e Mertz… Buona serata, se andrete…

P.s. Vi piacciono il fresco del tramonto e gli ulivi saraceni?

18.08.09 Ci sarete? Vi piacciono gli eventi raffinati? Ancora un aperitivo in musica al tramonto martedì 18 agosto al giardino della Kolymbetra di Agrigento, nella Valle dei Templi. Dalle 18.30 alle 20.30… Vini bianchi e prodotti tipici locali sotto l’organizzazione del Fai, «Fondo per l’ambiente italiano», ed altri enti…

E vi piacciono i concerti di Annamaria Van der Poel e Nereo Dani? Suoneranno musiche di Abel, Teleman, Bigaglia, Blavet, Hotteterre, Barsanti, Marais – tutti compositori che non conosco. Credo, peraltro, che il costo del biglietto vada bene, da tre a cinque euro comprensivo di visita al giardino, vini e degustazioni e concerto.

29.07.09 Inagurazione mercoledì 29 luglio alle 11 dell’ufficio turistico della Valle dei Templi.

20.12.08 Nei giorni scorsi il maestro carradore agrigentino Marcello La Scala aveva fatto un appello al presidente della Provincia di Agrigento, Eugenio D’Orsi, per sensibilizzare il Parco Valle dei templi sulla realizzazione di un museo dedicato al carretto siciliano nella Valle. Questo quanto scriveva un quotidiano in una delle sue pagine di Agrigento. Un fatto che mi sembra di gran lunga degno di nota e per questo ne riferisco.

Ecco anche un articolo scritto dalla giornalista Martha Bakerjian con immagini del fotografo James Martin per About.com, sito del quotidiano newyorchese «New York Times». «Disegni, intagli su legno e opere in ferro – scrive la giornalista – sono tutte arti essenziali del maestro carradore o master cart maker. Le illustrazioni dipinte sui carretti – si legge ulteriormente nel testo – sono solitamente relative a eventi storici importanti in Sicilia, originariamente intesi a far ricordare i momenti determinanti della storia locale per coloro che non sapevano leggere».

La Bakerjian va quindi a fondo sull’uso dei carretti e sulla battaglia di Marcello La Scala. «I carretti siciliani – apprende chi non conosce questa realtà – erano destinati ad essere trainati da asini, specialmente per il duro lavoro lungo terreni accidentati. Potevano anche essere trainati da cavalli. Alcuni erano usati ai matrimoni ed in occasioni di festa». Qui c’è anche un altro testo su quell’esperienza della Bakerjian e di Martin dal titolo «I carretti siciliani che diventano una tradizione persa».

– La musica – Quale il vostro brano preferito? (Vota)

– Luoghi turistici, Eraclea Minoa e la Valle (Vota)

– Quale di questi monumenti italiani vi piace di più? (Vota)

– Località turistiche straniere (Vota)

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia.it

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

20 dicembre ‘08 – aggiornato 19 dicembre ‘09

Risparmio energetico (forse)?

Published in: on dicembre 26, 2010 at 10:57 pm  Comments (3)  
Tags: , , , , ,

La «Vedova allegra» e Racalmuto. Luciano Berio, Schumann, Bach e Šostakovič

Il gruppo di musica popolare dei Tamikrest al programma «Alza il voulme» di Radio3 Rai. Suoni dal deserto…

11.02.10 – Berio, Schumann, Bach e Šostakovič. Vi stanno piacendo le musiche di Luciano Berio, Robert Schumann, Johann Sebastian Bach e Dmitri Šostakovič a Radio3 Suite di Radio3 Rai?

05.01.10 – Agrigento. Forse qualcuno di noi non è andato, ma a chi è andato chiederei un giudizio sulla mostra Dall’accademia al contemporaneo nella pittura siciliana. Come è andata al palazzo della Provincia di Agrigento?

Non sono un eperto nel settore, ma, fra i pittori di cui c’erano opere in esposizione, mi sono noti i nomi di Fausto Pirandello e di Lo Iacono e forse di Leto. Un’altra iniziativa alle spalle, dunque, per l’associazione Amici della pittura siciliana dell’Ottocento, presieduta dal notaio Antonino Pusateri. Quando arriverà la prossima?

Racalmuto. Ed il coro polifonico di Mussomeli al Teatro Regina Margherita di Racalmuto? Come ha diretto il maestro Vincenzo Barcellona e come sono stati eseguiti i brani di Ennio Morricone, Giuseppe Verdi e Bizet?

31.12.09 L’operetta La vedova allegra a Radio3 Suite di Radio3 Rai stasera, giovedì trentuno dicembre.

29.12.09 – Katia Ricciarelli e Racalmuto. Al Teatro di Racalmuto il prossimo spettacolo sarà Gloriosa! con Katia Ricciarelli.

Cecilia Gasdia ed Alessandro Safina. Sappiate anche che il programma Prima della prima di Raitre si occupa stanotte – fra martedì ventinove e mercoledì trenta dicembre – proprio di una Vedova allegra di Lehàr con Katia Ricciarelli (Olga Kromow), Cecilia Gasdia (Sylviane) ed il cantante lirico Alessandro Safina (Conte Danilo).

Fra gli altri ci sono il regista Hugo De Ana, le attrici Daniela Mazzucato (Valencienne) e Gladys Rossi (Hanna Glawari) o Mara Zampieri (Praskowia). La registrazione sarebbe, inoltre, avvenuta al Teatro Verdi di Padova con l’Orchestra Filarmonia veneta ed il coro lirico Li.Ve. diretti da Asher Fisch con coreografie di Leda Lojodice e la regia televisiva di Christian Angeli. Ma – sperando che non ci siano errori – toglietemi una curiosità: c’è un’aria «Donne, donne, donne!»?

10.11.09 Andrete a vedere la Vedova allegra, l’operetta di Franz Lehàr, al Teatro Margherita di Racalmuto? Forse a molti è piaciuto molto questo teatro e… quanto all’operetta?! Fatemi, magari, sapere come è stata la «Compagnia Palermo Operette» con gli attori Anita Venturi ed Antonio Calamorea. Infine, vi chiederei se vanno bene i prezzi da dieci a sedici euro e la direzione artistica di Fabrizio Catalano, il nipote di Leonardo Sciascia.

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia.it

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

10 novembre ‘09 – aggiornato 19 febbraio ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

Does this search engine save watts/hour?

L’operazione antidroga e le strade di Agrigento

calogeromira.wordpress.come-mail

La Sicilia, la provincia di Agrigento e Canicattì

Ha sicuramente bloccato il traffico stradale – ma giustamente – l’operazione antidroga di oggi in provincia di Agrigento. Quella che ha riguardato chi aveva dato la droga al sindaco di Racalmuto, Salvatore Petrotto.Traffico fermo vicino alla Questura agrigentina.

7 ottobre ’10

Non fanno piacere

Un video del sette ottobre 2009 sul pavimento dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Vedere sotto per la posizione della Cgil agrigentina su questo ospedale (e ci sono anche video sulla provincia di Agrigento).

Cosa ne pensate della scarcerazione di Calogero Lombardo, implicato nell’operazione «House Delivery»? Si può leggere qualcos’altro anche più giù.

11.12.09 Avete sentito in televisione o letto sul giornale che è stato liberato l’ex assessore comunale Luigi Di Naro? Alcuni particolari sull’operazione «House delivery» nelle prossime righe e più sotto.

02.12.09 Arresti domiciliari, come abbiamo potuto sapere dai media, per Carmelo Corbo e Calogero Lombardo. Il secondo – abbiamo appreso – è stato assistito dall’avvocato Angela Porcello ed ha ottenuto i domiciliari dal gip del Tribunale di Agrigento Lisa Turco. Per maggiori particolari sull’operarazione «House Delivery» potete leggere più giù e sappiate anche che domani, giovedì tre dicembre, dovrebbe esserci l’udienza preliminare per i sedici imputati.

30.09.09 De Rubeis è di nuovo sindaco di Lampedusa, dopo che il prefetto di Agrigento, Umberto Postiglione, ha revocato la sospensione dalla carica di primo cittadino. Come giudicate questo ritorno alle funzioni di sindaco?

Lampedusa. Liberato De Rubeis dal carcere (vedere sotto).

San Giovanni di Dio. Sicuramente il commissario dell’ospedale «San Giovanni di Dio», Mario Leto, chiederà una proroga al gip del termine per lo sgombero, come si è potuto leggere o sentire dai mezzi di comunicazione. E si pensa all’ospedale da campo così come c’è la disponibilità all’accoglienza dell’azienda ospedaliera di Sciacca e dell’Asl1 di Agrigento (ospedali di Licata, Canicattì e Ribera). In proposito, vi chiederei, quindi, cosa ne pensate di questa «solidarietà» e sappiate anche che il consiglio della Camera di commercio di Agrigento si costituirà parte civile all’eventuale processo che potrebbe scaturire dalle indagini della Procura della Repubblica di Agrigento.

La Cgil e gli altri sindacati. Qual è la vostra opinione sulla posizione sindacale? D’accordo con quanto si è potuto leggere o sentire in questi giorni? Necessario, secondo Mariella Lo Bello (segretario provinciale della Cgil) e Roberto Migliara ed Aldo Broccio (segretari rispettivamente della Cisl e della Uil di Agrigento), «assicurare al personale sanitario ed agli addetti ai servizi appaltati la certezza di una continuità di lavoro e di reddito». Mi sembra una posizione valida, ma mi chiedo: come si farà per chi lavora nella mensa o al bar dell’ospedale?

Vi chiedo, peraltro, se ci sarete mercoledì cinque agosto all’incontro dei sindacati che è stato annunciato per la mattina davanti a piazza Municipio, forse dalle 9.30. Magari forse sì?

Le altre posizioni. Intanto, l’arcivescovo di Agrigento, Francesco Montenegro, ha chiesto rapidità per le soluzioni-tampone. «Chi ha progettato, chi ha guidato i lavori, – ha detto – ogni operaio impegnato nella realizzazione dell’ospedale si guardino allo specchio: come professionisti non meritano rispetto, ma come cristiani vorrei sapere come si sentono con se stessi nei riguardi della comunità. Se tra di loro c’è un cristiano, si deve vergognare». Montenegro – come abbiamo letto e sentito – ha chiesto che «la giustizia faccia il suo corso , che non si chiudano gli occhi». Parole seguite anche dall’intervento di don Calogero Capobianco, già assistente della «Consulta diocesana di pastorale sanitaria» e per qualche decennio cappellano dell’ospedale.

Sul fronte politico, la commissione parlamentare «Errori sanitari» aprirà un’inchiesta avviata dalla visita ad Agrigento lunedì mattina, tre agosto. Ha fatto bene, inoltre, a vostro parere, un politico, Giuseppe Marinello, a chiedere al ministro della Sanità quali misure intende adottare per garantire i cosiddetti lea, i «livelli essenziali di assistenza»?

28.07.09 Ci dovrebbe essere un sit-in per l’ospedale di Agrigento dalle 17.30 di venerdì 31 luglio davanti alla Prefettura di Agrigento. Più o meno a quell’ora, il prefetto Umberto Postiglione dovrebbe incontrare l’assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, ed il commissario straordinario del San Giovanni di Dio, Mario Leto.

Ospedale di Agrigento. Purtroppo lo abbiamo appreso dai mezzi di comunicazione. Emesso un provvedimento di sequestro per cui l’ospedale «San Giovanni di Dio» di Agrigento, in contrada Consolida, sarà chiuso fra trenta giorni. Fra le persone coinvolte nell’inchiesta sull’ospedale, come si è appreso qualche mese fa, anche l’ex manager dello stesso ospedale, Giancarlo Manenti, e gli imprenditori Marco Campione, Salvatore Bruccoleri ed Antonino Guaia. Dovremo, quindi, aspettare il giudizio definitivo per sapere come si sarà conclusa questa vicenda.

29.07.09 Cosa pensate della bimba aggredita dal cane del nonno a Cammarata martedì 27 luglio? Forse che non perda l’occhio augurandole tutto il meglio che sia possibile?

Lampedusa. Lo avete sentito dai titoli dei telegiornali o letto nei siti? Arrestato il sindaco di Lampedusa, Dino De Rubeis, con l’accusa di concussione. Certamente la giustizia farà il suo corso e sarà necessario attendere l’ultimo grado di giudizio. Un arrestato – come il sindaco di Lampedusa, Dino De Rubeis – o anche un indagato o un imputato non sono, infatti, definitivamente colpevoli fino all’ultimo giudizio e lo stesso De Rubeis potrebbe essere assolto.

Secondo gli avvocati del primo cittadino, inoltre, – mi baso su quanto letto o ascoltato dai media – nell’ordinanza di custodia cautelare non ci sarebbero «trascrizioni di intercettazioni in cui si parla in maniera esplicita di richieste di denaro fatte per sbloccare il pagamento del debito» (questo quanto ho letto).

Palma e Licata. Un’altra operazione antidroga in provincia di Agrigento a testimoniare la diffusione degli stupefacenti sul territorio. Questa volta – lo avrete saputo dai mezzi di comunicazione – si è costituito Angelo Bonelli (33 anni di Palma di Montechiaro e residente a Monaco di Baviera). Probabilmente non conoscete, peraltro, gli arrestati dell’operazione «Globe Trotter», i licatesi Gaspare Antona di 25 anni, Giacomo Bondì di 31 anni, Giuseppe Cavaleri di 42 ed Angelo Zirafi di 43 (quest’ultimo sottoposto alla misura dell’isolamento). Voi di Palma, invece, probabilmente non conoscete i concittadini Giuseppe Lupo di 43 (anche lui sottoposto ad isolamento), Luigi Petruzzella di 24, Angelo Saito di 29, Calogero Catania di 33 e Giuseppe Spina di 25. Infine, forse non conoscete Filippa Rinaldi, sottoposta agli arresti domiciliari.

Mi chiedo, peraltro, se siano nisseni o saccensi – magari forse no – gli arrestati detenuti a Caltanissetta (Antonino Sitibondo di 36 che si è professato innocente, Andrea Spiteri di 39, Mario Zirafi e Calogero Antona di 38 e Michele Cavaleri) ed a Sciacca (Claudio Gatì di 37 anni). Implicati, sicuramente già lo sapete, anche due licatesi, Nicola Marino di 31 anni e Giuseppe Spiteri di 43, ed un palmese, Calogero Giancone di 45.

Canicattì. L’operazione «Overdose» di Canicattì, non so quale particolare sia stato più suggestivo per voi, ma – a mio parere – non è da sottovalutare il fatto che sarebbero stati molti i clienti dei presunti spacciatori. Ma è stato davvero così? Sono davvero molti i drogati nel Canicattinese?

Alcuni aspetti. Da quanto si è letto sui media “scritti” e visto in quelli audiovisivi, l’ordinanza è stata firmata da un giudice per le indagini preliminari su richiesta di un sostituto procuratore. In totale sono stati nove i provvedimenti di custodia cautelare nei confronti dei canicattinesi Maurizio Li Calzi, Antonino Collura, Cinzia Napoli, Adriano Clementi, Massimo Putano, Diego Collura, Antonio Parla, Diego Collura e del sancataldese Renato Marchese. L’arresto domiciliare sarà applicato, invece, nei confronti di Calogero Nicitra e l’obbligo di dimora per Maria Cannizzo e Salvatore Lo Giudice di Canicattì e Roberto Rinzo di Scicli, in provincia di Ragusa. Questi i nomi e devo aggiungervi che, vedendo le foto, i volti mi erano nuovi, anche se devo ammettere che non frequento molto la zona di Canicattì.

Ma passiamo alla situazione. Le dodici persone sono indagate a vario titolo per detenzione a fini di spaccio di droga in concorso e Antonino Collura anche per detenzione e porto illegale di arma da fuoco in concorso. Maurizio Li Calzi è, invece, indagato anche per omicidio colposo perché avrebbe ceduto eroina ad un narese, Salvatore Caravotta, che poi era deceduto. Ci sono, peraltro, voluti quasi due anni per giungere agli arresti essendo cominciate le indagini – come abbiamo appreso – nel novembre 2007. In questo caso c’era stato un altro particolare che forse ha avuto rilevanza nei titoli di giornali, di tg e siti. L’indagine è, infatti, partita dopo che un tossicodipendente era finito in ospedale per overdose.

Racalmuto. Scomparso, purtroppo, da alcuni giorni un uomo di Racalmuto, Angelo Rizzo, bracciante agricolo di 48 anni. Una notizia – che si è sentita nei telegioranli o letta in giornali e siti – purtroppo non positiva.

Sciacca. Mah, dopo qualche giorno, purtroppo, si continua ancora. Nuova intimidazione in provincia di Agrigento, questa volta rivolta al presidente del Tribunale di Sciacca, Andrea Genna, ed ai giudici Carmen Bifano e Michele Guarnotta. Che dire se non indignarsi per l’invio delle buste con proiettili?

Grotte. Certamente non fa piacere la notizia dell’intimidazione al sindaco di Grotte, Paolo Pilato. Non fa piacere trovare la testa di un cane e sentire cinque colpi di fucile sotto casa.

Inoltre, non fa ugualmente piacere l’incendio, probabilmente di matrice intimidatoria, al Piano Lanterna, a Porto Empedocle, che ha colpito un commerciante, Mariano Pisciotta, e la sua pescheria di via Venezia.

«House Delivery». Che dire di un’operazione anti-droga – la cosiddetta «House Delivery» – in provincia di Agrigento? Il blitz si è svolto nei territori di Agrigento, Racalmuto, Canicattì, Porto Empedocle e Realmonte, ma anche a Palermo e a San Cataldo, in provincia di Caltanissetta. Sicuramente ci vorranno tempo e prudenza e non esprimere alcun giudizio definitivo – tutto ciò almeno prima che la giustizia abbia fatto il suo corso fino all’ultimo grado. Altrettanto sicuramente non fa, comunque, piacere che in generale ci sia la droga – forse magari in certe quantità – anche in provincia di Agrigento.

Gli arrestati, secondo quanto si è letto o sentito fino ad alcune ore dopo la fine dell’operazione, sono Salvatore Barba  (24 anni), Angelo Bruccoleri di Favara (29 anni), Carmelo Corbo di 31 anni (Canicattì), Luigi Di Naro di Racalmuto e ex assessore comunale ai Lavori pubblici, Salvatore Gallo Cassarino di Porto Empedocle, Calogero Lombardo di Racalmuto (42 anni), Youssef Marqoum, residente ad Agrigento, Salvatore Marziano di Castrofilippo,  Enzo Miccichè di Agrigento (23 anni), Alfonso Luca Milazzo di San Cataldo, Francesco Muratore di Palermo, Salvatore e Giuseppe Neri di Realmonte (rispettivamente 58 e 28 anni), Alessandro Puntorno, Pierino Tutino di Agrigento ed Angelo Savio Volpe di Canicattì. Antonino Lazzara di Favara, anche lui sottoposto al provvedimento di arresto, si trovava già in carcere. L’indagine si è occupata anche di un traffico di cocaina con il Venezuela.

I patteggiamenti. Alessandro Puntorno è, poi, stato condannato a diciotto mesi di reclusione dopo avere ottenuto il patteggiamento ed essere stato scarcerato. Salvatore Marziano di Castrofilippo, Enzo Miccichè di Agrigento ed il marocchino Youssef Marqoum sono stati, invece, condannati a sedici mesi, anche loro dopo aver chiesto il patteggiamento.  Patteggiamento anche per Salvatore Barba che ha ottenuto diciotto mesi, e per l’empedoclino Salvatore Gallo Cassarino, condannato ad una pena di sedici mesi.

In prigione e fuori dal carcere. Scarcerato Francesco Muratore di Palermo. La sezione del Riesame ha, infatti, revocato il provvedimento d’arresto accogliendo una richiesta della difesa. Secondo i giudici della sezione – in base a quanto si è letto in giornali e siti e visto in tv – il giudice per le indagini preliminari di Agrigento non era competente per territorio per emettere l’ordinanza in quanto il presunto spaccio sarebbe avvenuto a Palermo.

Rimane, invece, in carcere Luigi Di Naro dopo la decisione del «Tribunale della libertà» di Palermo secondo cui – si è letto in giornali e siti o visto in tv – non sono cambiati gli indizi di colpevolezza e e le esigenze cautelari.

Il «Tribunale della libertà» e l’ordinanza. Questo, dunque, quanto deciso. Ma cosa sono il Riesame, il «Tribunale della libertà» e l’ordinanza? Quest’ultima è ben distinta dal decreto. La prima è un provvedimento motivato che risolve questioni incidentali o punti singoli del processo, ad esempio relativi alla procedura o al merito. Se non è motivata, può, peraltro, essere annullata, mentre il decreto – ad esempio il decreto che dispone il giudizio o quello penale di condanna – è la forma più semplice dei provvedimenti del giudice.

Il «Tribunale della libertà» è, invece, una sezione del Tribunale e si occupa di libertà personale, sequestro penale e riesame dei provvedimenti sulla libertà personale. A questa sezione giungono le richieste di riesame – anche nel merito e non solo sulla forma – da parte degli imputati o dai loro avvocati difensori relative alle applicazioni di misure cautelari di coercizione o contro convalide dei sequestri o decreti di sequestro. Di sua competenza anche i ricorsi in appello da parte di pubblici ministeri, imputati ed avvocati difensori contro le ordinanze relative a misure cautelari personali. Infine, si può ricorrere in Cassazione contro le decisioni del «Tribunale della libertà» prese in sede di riesame o appello.

22 giugno 2009 – aggiornato 5 aprile ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: