La Festa di San Calò, la provincia di Agrigento, Casteltermini ed il taratatà

Vorrei cominciare e poi continuare una panoramica sui servizi turistici agrigentini, magari siciliani, e forse italiani ed europei. Cominciamo, dunque, da alcune strutture turistiche agrigentine di tipo b&b che offrono prezzi fra venticinque, trenta e trentacinque euro e, talvolta, la traduzione del sito in alcune lingue come l’inglese, il francese ed il tedesco. Si offrono, in generale, anche camere a due e tre letti e gli eventi di cui si riferisce sono la Sagra del mandorlo in fiore e la festa di San Calò (San Calogero) di Agrigento, gli Archi di Pasqua – detti anche Archi di pane – di San Biagio Platani, i presepi viventi di Caltabellotta e Sutera (e c’è anche quello di Montallegro) e la Sagra del tataratà di Casteltermini.

Prezzi, invece, da trentacinque a centoquaranta euro a Siculiana (rispettivamente una persona in bassa stagione, dal primo settembre al quattordici giugno, e cinque in alta, dal quindici giugno al trentuno agosto). A Montallegro le cifre vanno da quindici euro per un bambino a quaranta e spero di aggiungere più particolari prossimamente e…

A quanto sembra, ci sarebbe un b&b a Petralia Soprana, in provincia di Palermo, che si chiamerebbe Borgata Cipampini, presentata da TripAdvisor. Questo sito presenterebbe anche un locale, tale trattoria da Salvatore.  Infine, che ne dite di una panoramica su hotel, alberghi, agriturismi e case vacanze o sulle pagine di giornali e tv/radio straniere? Ogni altro suggerimento è ben accetto…

05.07.10 – Agrigento. La festa di San Calogero del 2010.

05.12.09 Cosa ne pensate dei piani di sviluppo rurale per il turismo? Vi chiederei anche la vostra opinione sul cineteatro Di Pisa di Casteltermini e se conoscete i sindaci di Casteltermini, Nuccio Sapia, di Cianciana, Salvatore Sanzeri (presidente del Gal Sicani), e di San Biagio Platani, Carmelo Alba, o il dirigente dello sportello Soat, Mario Balzani.

Trip Advisor e Casteltermini, Torre dell’orologio a Cianciana, monumento in ricordo dei minatori, casa Di Giovanni e Settimana santa. Alessandria della Rocca, Go Turismo e l’agriturismo e bed and breakfast Serra Pernice di San Biagio Platani. A proposito, per votare tutte queste cittadine come località turistiche, vedere più sotto e per alcune foto di San Biagio Platani qui.

Autore C. M. - Tammurinara e tamburi

Suonano i tamburi davanti alla chiesa di San Calogero per la festa di…

San Calò. Dalle 20 di sabato 11 luglio concerto della banda Verdi di San Biagio Platani in piazzetta San Calogero ad Agrigento. Dalle 6 di domenica 12 arrivo dei pellegrini dei gruppi parrocchiali e messe al santuario fino alle 12.30. Alle 7 alborata con sparo di mortaretti ed alle 8 arriva la banda. Alle nove sagra del grano con corteo di carretti siciliani e processione dall’Addolorata al viale della Vittoria. Alle 11.30 messa e dalle 13 e dalle 20.30 processioni della statua nel primo caso per via Atenea e via Garibaldi fino all’Addolorata e nel secondo dall’Addolorata al viale della Vittoria, seguita alle 22.30 da fuochi d’artificio e dopo le 23 da una fiaccolata in piazzetta San Calogero.

Festa di San Calogero - San Calo' - 5 luglio 2009

A proposito dei carretti…

Marcello La Scala: istituire un museo del carretto


– La festa di Sant’Angelo a Licata ed i carretti

Il carretto bagherese

Festa di San Calogero - Il santo nero - 5 luglio '09

Martedì 7 e mercoledì 8 luglio messa e cosiddetto ottavario predicato dalle 18 alla chiesa di San Calogero ed alle 20 gare sportive e giochi. Mercoledì, dalle 7 alle 12 e dalle 16 alle 18 messe, confessioni e benedizioni di ex-voto, pane, abiti votivi, bambini e malati.

Fedeli e statua di San Calo' - 05.07.09

La prima domenica. Nella mattinata e nel pomeriggio di domenica 5 luglio gli eventi principali saranno da mezzogiorno la processione della statua del santo lungo il tradizionale percorso (via Atenea, salita Porcello, salita Santo Spirito, via San Girolamo, Bibbirria, via Duomo, discesa Seminario, via Sferri, via Garibaldi e porta Addolorata) e dalle 20.30 la processione serale da porta Addolorata al viale della Vittoria con le confraternite agrigentine. Dalle 23, infine, fiaccolata in piazzetta San Calogero e rientro della statua del santo nero.

Festa San Calo' - I tammurinara

In programma anche La notte di San Calò in piazza Stazione dalle 22.30. In questo caso, La cultura delle differenze di Alfio Scuderi prevede le esibizioni dei Plasticiens volants, della Banda del Mediterraneo Sun Djeli d’Afrique e di Paride Benassai oltre che un concerto con fuochi d’artificio.

U Venniri a Villa - 4 luglio 2009 - Lello Casesa - Val d'Akragas e Carmelo Lazzaro

Gli altri eventi. Dalle 5 esposizione di bovini, ovini, equini ed attrezzi agricoli al Santuario. Dalle 6 arrivano i pellegrini dei gruppi parrocchiali ed iniziano le messe che continueranno fino alle 11. Dalle 7 sparo di mortaretti ed alle 8 ingresso della banda. Dalle 9 messa presieduta da monsignor Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, e dalle 10.45 un’altra messa.  Alle 18 si sistemerà, peraltro, la statua sul carro.

Tammurinara San Calogero

Sabato 4 luglio. Donazione del sangue fino alle 12.30 al Santuario di San Calogero a cura dell’Adas diretta dal presidente Filippo Di Francesco. Dalle 7 alle 12 e dalle 16 alle 18 funzioni religiose al Santuario. Dalle 17 passeggiata in bici a Realmonte Un tour per la vita ed arrivo in piazzetta San Calogero ad Agrigento. Sempre dalle 17 banda in giro per la città di Agrigento e dalle 18 messa ed ottavario. Dalle 20 concerto del complesso Verdi di San Biagio Platani, guidato dal maestro Longo, in piazzetta San Calogero.

U Venniri a Villa - Nene' Sciortino

U Venniri a Villa prevede, invece, – a piazza Stazione – musica dalle 21 con i Tinturia (terzi in scaletta) ed I crepitatori Moscato, Tirinnocchi, Viccica, Roccaro e Cupardo, i primi ad esibirsi. Seguiranno, quindi, gli Arearea Tirinnocchi, Scozzari e Bufera e – quarti e quinti in programma – il gruppo folkloristico del Val d’Akragas ed i Kalos di cui fa parte Mimmo Pontillo (Pasquale Augello, Rino Boccadoro, Peppe Cammarata, Gigi Finistrella, Filippo Lo Brutto, Francesco Li Causi, Valeria Miccichè, Graziano Mossuto, Lorenzo Puma, Osvaldo Rizzo, Angelo Sanfilippo, Totò Sciacca, Peppe Sciortino e Mario Vasile).

U Venniri a Villa - Carmelo Lazzaro

Conduttori della serata Ilenia Provenzano ed il giornalista Carmelo Lazzaro e la direzione artistico è di Eduardo Vaiana e di Salvatore Moscato.

U Venniri a Villa - gruppo rock

Al prossimo anno con i tamburi…

Autore C. M. - Chiesa di San Calogero

Maria santissima del monte. Il programma della festa di Racalmuto prevede alle 20 di sabato 11 luglio i vespri al Santuario ed alle 22.30 la discesa dei ceri (cilii) con la presa della bandiera. Si procederà, quindi, ad un tributo alla Madonna da parte dei cosiddetti Borgesi seguita alle 23 da un concerto lirico-sinfonico in piazza Crispi. All’1.30 del 12 luglio, infine, fuochi d’artificio in piazza Barona.

La mattinata di domenica 12 comincerà, quindi, alle sette del mattino con un rullo di tamburi per le strade più importanti del paese ed alle 9 una messa in Santuario, seguita mezz’ora dopo da un giro delle bande musicali per la cittadina. Alle 10, quindi, musica al Teatro Margherita. Dalle 10.30 a mezzogiorno consegna dei doni prummissioni al santuario e, sempre alle 12, messa presieduta dall’arciprete, don Diego Martorana, con musiche del coro Terzo millennio, diretto dal maestro Domenico Mannella. Alle 13 spari di cosiddette moschetteria e castagnole in piazza Barona e, poi, nel pomeriggio dalle 16, continuazione delle prummissioni.

Alle 17 concerto di marciabili ad opera delle bande musicali ed alle 19 messa. Alle 20 processione della statua della Madonna su un carro ed alle 22 messa presieduta in piazza Crispi da un redentorista. Seguirà alle 23 un concerto lirico-sinfonico in piazza Crispi ed all’1.30 fuochi d’artificio in piazza Barona.

La fiera «Holiday World» di Praga. La Regione siciliana parteciperà alla fiera Holiday World di Praga. Lo prevede, infatti, un accordo firmato lo scorso venerdì a Palermo dall’assessore regionale al Turismo, Titti Bufardeci, e dal vicepresidente della Camera di commercio italo-ceca di Praga, Petr Dòstal.

Si vorrebbero aumentare i turisti cechi in Sicilia e siciliani in Repubblica ceca con interventi per il trasporto aereo commerciale e turistico e forse un evento sportivo a cui potrebbero partecipare i migliori atleti isolani e del Paese dell’Est. Si farà anche un evento turistico per tour operator siciliani – con acquirenti cechi – nelle tre principali città della Repubblica Ceca (Praga,probabilmente Brno ed un altro centro).

04.07.09 Workshop sul cosiddetto progetto Smilies (leggi oltre) martedì 7 luglio, alle 9.30, all’assessorato regionale alla Cooperazione. Smilies sta, semplicemente, per «Small Mediterranean Islands Light Industries Enhancement and Support» (Aumento e supporto dell’industria leggera nelle isole più piccole del Mediterraneo) ed è un progetto del cosiddetto primo bando del programma di cooperazione territoriale europea «Med».

Riguarda il turismo ed il settore agro-alimentare (ma cosa si farà?), il commercio al dettaglio, le costruzioni ed i prodotti di nicchia (quali?). Ci sarà, comunque, una seconda fase di selezione per idee innovative a cui si può partecipare tramite bando internazionale… Vedremo…

In rete. Sapevate che ora una cinquantina di hotel di Palermo spediscono le schede sui clienti direttamente tramite la rete alla Questura palermitana? Si tratta del cosiddetto Progetto alloggiati che sarebbe partito anche a Trapani, Siracusa, Agrigento, Ragusa e Catania.

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia

19 novembre ‘08 – aggiornato 5 dicembre ‘09

calogeromira.wordpress.come-mail

Risparmio energetico (forse)?

Annunci

L’Europa, la provincia di Agrigento e la cucina

calogeromira.wordpress.come-mail

La cucina

Il turismo e la Svezia

I ristoranti di Stoccolma ed il turismo: selvaggina, pesce e salmone…

Pomodori, parmigiano, turismo. I pomodori gratinati dell’Emilia Romagna ed il Museo del parmigiano reggiano di Soragna, in provincia di Parma.

Gastronomia e turismo in Svizzera, ad Ascona e Locarno.

Vedere anche sotto.

Musica. Una mia sequenza di canzoni.

Ascona e Locarno. Scaloppine di fegato d’anatra, il turismo e la zona di Ascona, Locarno e del Lago Maggiore e valli, in Svizzera. Potete trovare categorie e riferimenti sulle scaloppine, Ascona e Locarno qui a destra o sotto.

New York e Napoli. La pizza “turistica” più buona a New York o a Napoli?

Pasta. Totani e… fettuccine o piccanti con pilaf (pilaf… cosa?!), ma anche spaghetti alla bottarga.

Mandorle, castagne e… Scaloppine al rosmarino, castagne bollite, taralli alle mandorle e semi di anice, pasticcini alle mandorle e tisana ai semi di finocchio.

Plumcake, noci, pomodori e parmigiano. Il plumcake cioccolato e pere, i biscotti salati al roquefort e noci, le zucchine con pomodori ed il Danubio salato con parmigiano.

Prosciutto, burro e panna. Vi piacciono le mousse al prosciutto, il burro e la panna?

Olive e formaggi. Ed il patè d’olive, la robiola e lo stracchino?

Olio, sesamo, salame ed insalata. Alcuni di questi ingredienti sono stati utilizzati per la preparazione di un piatto svedese di cui scrivo sotto insieme all’olio extravergine d’oliva, i semi di sesamo, il salame, le olive e l’insalata.

Pasqua. Qui questo piatto, ma in versione primaverile, la Smörgåstårta pasquale.

La Smörgåstårta svedese. Se vi piace la Svezia, c’è la Smörgåstårta (Sm… che?) e, se amate cucinare leggermente strano, il plum-cake alle noci, pomodori e parmigiano e la mini-terrina di formaggio, basilico e ciliege.

Non dimenticate, infine, i tag e le categorie a fine testo oppure a destra nonché di votare.

Italiano e dialetti – 19.01.10. La lingua italiana, il dialetto ed il linguista Gianluigi Beccaria a Fahrenheit di Radio3 Rai, già cominciato, forse fino alle sei o forse no. Le musiche della puntata di ieri.

29.12.09 – La terza spiaggia di Agrigento, Cammarata e… Beh, una serata molto musicale stasera. Dai Telaio magnetico empedoclini al Clock Tower di Cianciana – Torre dell’orologio – dopo le dieci, passando agli Es-senza “negramareschi” alla pasticceria Leto di Cammarata alla stessa ora e finendo con i Nobraino di Rimini all’Oceano mare di San Leone, terza spiaggia, dopo le undici.

Come si è letto su un mezzo, gli Es-senza sarebbero Salvo Di Lisi, Teddy Schifano, Giulio Bonanno, Angelo Schittino, Tommaso Mirabbella e Francesco Di Maio, mentre i Telaio magnetico Stefano Smecca, Peppe Ciotta, Alfonso Vitello, Pasquale Lattuca ed Alfonso Amato. Li conoscete?

16.12.09 – Il Marocco allo zafferano. Mediterraneo di Raitre visiterà sabato diciannove dicembre il Marocco dopo l’una e venti. Farà, infatti, vedere – insieme a Rim Mathlouti di France3 – prodotti a base di zafferano. Ed eccovi, dunque, anche un sito sul Marocco, lo zafferano ed il turismo. Fra i luoghi visitati da Mediterraneo anche quelli del formaggio «Brousse du Rove», in Francia, con Isabelle Ros di France 3.

08.10.09 – I totani, la tiella e Nuxis. Sarà che è venerdì, sarà che siamo in autunno, ma le televisioni italiane abbondano di animali il nove ottobre… Dai cosiddetti totani (cosa sono?), le seppie ed i calamari nella mattinata di Raiuno – con la variante del nero di seppia – alle salamandre di Sat2000 alle 12.05.

Ma, per variare un po’, ci sarà anche una città – Nuxis, che dovrebbe essere in Sardegna – indagata dal punto di vista culinario e della gastronomia, sempre nella mattinata di Raiuno. Fra i programmi che mettono l’acquolina in bocca anche Eat Parade di Raidue che si è occupato giorni fa della cosiddetta tiella di Gaeta (come si prepara?). Blu Notte su Raitre (21.10) ed il telefilm Battlestar Galactica su Rai4 (intorno alle 21.45) propongono… Ve lo scrivo dopo…

28.07.09 – Cianciana e… Cosa c’è di nuovo a Cianciana, cittadina in provincia di Agrigento? Secondo un sito – cianciana.info – ci sarà una festa del raccolto con mangiata di ciciri e favi (ceci e fave) venerdì 31 luglio. E c’è anche una foto di tale Casale Bissana (non lo conosco e sembra carino) ed una ricetta particolare, la caponata di carciofi.

… e le pizze. Ma, continuando con la cucina (vedere i dolci ed i secondi, la cuccia ed il doppio cavoletto ed i crauti), vi consiglierei soprattutto una pizza. Ci sono la rustica, ovviamente la margherita, quelle ai broccoletti e genovese alla ricca (in realtà una focaccia), le pizzette con bacon e rosmarino e c’è persino la pizza del camionista

Le sagre. In questo sito ho, infine, trovato alcune informazioni su sagre ad agosto in Toscana ed in Lombardia, la Veillà in Valle d’Aosta e la Fiera dell’aglio di Voghiera (a quanto pare, in provincia di Ferrara).

Le ricette piacentine e… Forse, inoltre, non sarà il periodo (ma può esserlo se leggerete questo testo prima della festa degli innamorati), comunque ci sarebbe anche il cuor di pizza per San Valentino. Sembra un po’ difficilotto da realizzare… Più particolare sembra, invece, la pizza-focaccia allo zafferano e salsiccia ed il “minuscolo” prevede le pizzettine ai capperi o la versione “marinara” prevede a usa volta la pizza ai frutti di mare.

– La farinata

– Le frittelle con l’uvetta dette, a quanto pare, friscio cu u zebibbu in dialetto ligure

La cucina piacentina

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia.it

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

Formaggi e viaggi. Alpi, Provenza e Costa azzurra, i formaggi di campagna ed il turismo. Io, sinceramente, preferirei altre località d’Europa o di altri continenti.

10 luglio ‘09 – aggiornato 10 settembre ‘10

Risparmio energetico (forse)?

Published in: on giugno 21, 2011 at 10:58 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Maria Teresa Giarratano, la Valle dei templi di Agrigento e Naro. Jammozzi, tummaredda, sbarruniedda e masciddara

Fra gli attrezzi utilizzati, ho scoperto dal sito dedicato a Raffaele La Scala (vedere sotto) anche il trapano a mano o, in siciliano, trapanu. Video della puntata di Sereno variabile da Agrigento.

24.10.09 – «Sereno variabile». Se non sbaglio, anche qualche anno fa erano stati protagonisti di un programma televisivo nazionale. I carretti siciliani di Marcello La Scala saranno inquadrati dalle telecamere di Sereno variabile sabato ventiquattro ottobre alle cinque del pomeriggio su Raidue. So anche che spazio sarà dato alla Valle dei Templi ed al giardino della Kolymbetra e chissà se con i carretti.

Naro. Si vedranno anche Naro ed il «maccu narese» e so che ciò è un grande onore per i naresi, avendo percepito da qualcuno di loro l’attesa per la trasmissione. Maria Teresa Giarratano sarà, invece, in Abruzzo nella zona di Chieti e della Majella con la chiesa di Santa Maria maggiore, Monica Rubele a Mantova con una mostra su Nuvolari e ci saranno anche le ricette di Maria Elena Fabi e le notizie di Simona Giacomelli. Infine, vi ricordo che potete trovare tag e categorie sui conduttori e le conduttrici (come Maria Teresa Giarratano) o sui luoghi a fine testo. Votate, mi raccomando…

La caponata di carciofi di Cianciana

23.04.08 «Credo che Raffaele La Scala sia stato l’ultimo dei Mastri carrettieri, nonostante il futuro di quel veicolo fosse già segnato dalla storia, egli continuò, con passione, a divertirsi a intagliare jammuzzi, tummaredda, sbarruniedda, masciddara».

Un’occasione per parlare di artigianato siciliano. È questo il ricordo dell’attore Biagio Pelligra tributato all’artigiano agrigentino dei carretti, un ricordo che permette di riflettere su cosa siano gli jammuzzi, i tummaredda, gli sbarruniedda e i masciddara, parole forse ormai ignote a molti giovani che volgono le spalle ad una tecnica artigianale motivata anche da finalità pratiche e non solo artistiche (realizzare i carretti per il lavoro nei campi).

«‘I jammuzzi» o «‘O jammozzi». Cominciamo dai jammuzzi (o jammozzi in dialetto agrigentino) chiedendoci cosa siano. «Ogni ruota, tranne qualche rara eccezione, ha dodici raggi detti, ‘i jammuzzi» scriveva il 5 aprile del ’70 su «La nuova Gazzetta» un utente della rete, Mario Fontana, in quella che definisce una «chiacchierata».

Le «roti» (ruote in siciliano) «generalmente – ricorda una pagina di un altro utente, Tobia Rinaldo, – sono a dodici raggi “Jammuzzi” ed in legno di frassino. I raggi sono incastonati in sei curve di legno di noce. Le ruote sono intagliate e dipinte con fiori, figure umane o di animali, testine di angioletti, ecc. Le ruote sono dotate di cerchioni in ferro piatto che misurano generalmente cm 15 x mm 15».

‘I masciddara. Fra le altre parti del carretto siciliano – spiega Mario Fontana – vi sono “recinti” sui fianchi vicini alle ruote e all’asino o al cavallo. Sono le ancate, – scrive l’autore – «’i masciddara che recingono la cassa da tre lati corrispondenti alle due ruote e all’animale».

‘I masciddara sono definiti da Tobia Rinaldo «sponde del carretto» o «sponde laterali» che «sono realizzate preferibilmente con legno di noce nel Ragusano. Nelle stesse vengono generalmente rappresentate due scene inserite in una cornice a bassorilievo».

Inoltre, ‘i masciddara contengono anche alcuni fregi «quali ad esempio: soli, lune, stelle, angeli, santi, frutta, rosette o fiori vari, foglie, nodi, treccioli», mentre le istoriazioni degli scacchi «rappresentano generalmente la vita dei santi, tra i quali il tradizionale San Giorgio (patrono dei carrettieri), San Giuseppe e la Madonna con il Bambino, nonché personaggi dell’epopea garibaldina, del ciclo carolingio o normanno e delle opere liriche popolari, quali la cavalleria rusticana ed i Vespri Siciliani. Ogni scacco riporta il titolo della scena rappresentata». I «rabischi» (a cui abbiamo già accennato e di cui parleremo un’altra volta) vengono infine montati – dice Rinaldo – sui masciddara, sopra i quali vengono applicati i manufatti «artistici e preziosi» forgiati con il ferro.

www.raffaelelascala.it

www.raffaelelascala.net

– «’O jammozzo», nelle foto Raffaele La Scala (immagine a sinistra) e Marcello La Scala (entrambe le immagini) al lavoro.

Marcello La Scala impegnato nella preparazione del iammozzo

– «Barunedda», Raffaele  La Scala

– Quale di questi monumenti italiani vi piace di più? (Vota)

– La musica. Quale il vostro brano preferito? (Vota)

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

22 aprile ‘08 aggiornato 25 dicembre ’09

calogeromira.wordpress.come-mail

Risparmio energetico (forse)?

Published in: on maggio 24, 2011 at 10:22 am  Comments (1)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ballarò, Palermo e Salvatore Balistreri. Napoli, Domenico Vecchione e le morti bianche

calogeromira.wordpress.come-mail

La provincia di Agrigento, Grotte e Cianciana

La Sicilia e le province di Palermo e Caltanissetta

La Campania, le province di Napoli e Caserta

Marigliano e   Capua

La Toscana, la provincia di Pistoia e Pescia

Il Veneto e la provincia di Padova

La Liguria e la provincia di La Spezia

Ho provato a cercare altri particolare su alcuni siti a proposito di un incidente d’auto, ma non ho trovato nulla. Eccovi, comunque, quanto ho trovato su un fatto di cronaca in uno di di questi siti. Morti due operai, Salvatore Balistreri nel quartiere di Ballarò, a Palermo, e Domenico Vecchione a Marigliano, in provincia di Napoli.

17.09.10 – La Spezia e Padova. Purtroppo ancora un incidente mortale sul lavoro e la vittima, a La Spezia, si chiama, in questo caso, Claudio Bonfante, di Padova. Condoglianze alla famiglia ed agli amici.

16.09.10 – Capua. Ventuno indagati per la morte dei tre operai a Capua, abbiamo saputo giorni fa dai mezzi di comunicazione, e l’intervento del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

13.09.10 – Capua. Prepariamoci a giusti tempi lunghi per indagini approfondite sulla morte di tre operai a Capua, provincia di Caserta. Le vittime di questo incidente sul lavoro sono – come abbiamo appreso dai media – Antonio Di Matteo, Vincenzo Musso e Giuseppe Cecere.

13.09.10 – Pescia. Purtroppo lascia la moglie ed un bambino il manovale Marius Birt, deceduto in località Calamari (Pescia, provincia di Pistoia) in un incidente sul lavoro. Condoglianze a loro.

30.03.10 – Grotte e Pietro Aquilina. Ho appreso la notizia tramite un mezzo di comunicazione e vorrei fare le mie condoglianze ai parenti dell’operaio Pietro Aquilina di Grotte, in provincia di Agrigento.

01.12.09 – Mussomeli e Cianciana. Condoglianze alle famiglie di Salvatore Ansalone e Vincenzo La Mattina di Mussomeli (provincia di Caltanissetta), deceduti in un incidente stradale sulla Palermo-Agrigento, forse – se ricordo bene – vicino a Lercara Friddi. Condoglianze, inoltre, ai parenti di Giuseppe Setticasi di Cianciana (provincia di Agrigento), anche lui deceduto, ma per un incidente sul lavoro. L’Ismett di Palermo, i trapianti e le donazioni di 0rgani.

1 dicembre ‘09 – aggiornato 25 settembre ‘10

Raffadali e Sant’Angelo Muxaro

Forza e coraggio ai familiari di Filippo Costanza di Raffadali, deceduto su un’auto in fiamme nella zona di Sant’Angelo Muxaro, sulla strada statale 118 Raffadali – Cianciana.

24 febbraio ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

La pallacanestro, il calcio e la pallamano in provincia di Agrigento e…

Si preannuncia interessante la sfida allo stadio Esseneto di Agrigento fra l’Akragas e la Gattopardo di Palma di Montechiaro, per la quale io lascerei il risultato aperto, ma preferendo il pareggio.

Favara, Cammarata e Campobello di Licata. Sempre nel calcio di Eccellenza assegnerei la vittoria o il pareggio al Favara ed il successo al Kamarat contro il Campobello di Licata.

Promozione, San Giovanni Gemini e Campofranco. Quale il vostro pronostico per San Giovanni Gemini – Atletico Campofranco? Io indicherei il successo dei secondi in Promozione…

Raffadali, Alcamo, Canicattì e Terrasini. E che cosa farà il Raffadali sul campo dell’Atletico Alcamo? Io direi pareggio (ma posso sbagliarmi), così come indicherei il segno x per Canicattì – Terrasini.

Ribera, Cianciana, Campobello ed Isola. Vittoria decisa, invece, secondo me, per il Ribera in casa del Cianciana ed un po’ meno decisa (ma pur sempre vittoria) per il Campobello ospite dell’Isola delle Femmine.

Sciacca e Valderice. E che cosa devo scrivervi dell’impegno dello Sciacca contro il Valderice, ultima contro prima? Vittoria per i secondi, forse?

La pallacanestro, Canicattì ed Alcamo. Risultato netto nei miei pronostici: vittoria netta per la Gaudium Basket di Canicattì contro Alcamo.

Racalmuto, Erice, Porto Empedocle, Licata e Trapani. Non tento, invece, di indovinare il risultato di Virtus Basket Racalmuto – Pallacanestro Rosmini Erice così come di Basket Empedocle – A.s.d. Invicta 93100, mentre assegnerei la vittoria alla Studentesca Licata contro la Polisportiva dilettantistica Virtus Trapani.

La pallamano, Agrigento e la Romagna. Ma sì, vittoria della Pallamano Girgenti contro il Romagna al prossimo turno. Speriamo…

03.02.10 – Racalmuto e Paceco. Come vi sono sembrati i giocatori della Virtus Basket Racalmuto contro Paceco?

Porto Empedocle, Licata e Palermo. E quale il vostro pronostico sulle gare Villa Santa Teresa – Basket Empedocle, Basket Racalmuto 2003 – Palermo e Studentesca Licata – Paceco?

19.10.08 – Ribera. Ma che bella notizia per i riberesi. L’Ares ha nuovamente vinto, questa volta contro Pozzuoli in casa di sei punti, per 87-81. Fra le riberesi moltissimi punti – sono ventisei per la gioia dei tifosi – per Laura Montagnino, Chones (16), Perfetti (11) e Page (10); per le campane numerosi per la Andjelic (20), Dixon (18), Grasso (13), Aili e Ferazzoli (10 per entrambe). I parziali si sono conclusi con i risultati di 19-29, 45-45, 60-66. Uscita per cinque falli la Ferazzoli.

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia.it

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

19 ottobre ’08 – aggiornato 18 febbraio ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

Risparmio energetico (forse)?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: