Monserrato, Agrigento e Rodolfo Pagano

calogeromira.wordpress.come-mail

La provincia di Agrigento

Purtroppo ritengo che sia stato tragico il decesso di Rodolfo Pagano nel quartiere agrigentino di Monserrato. Perdere la vita dopo avere dato fuoco a qualcosa è forse assurdo.

Condoglianze, in ogni caso, alla moglie, al figlio ed agli abitanti di via Stromboli, dove viveva. E buon lavoro al capo della squadra mobile, Alfonso Iadevaia, ed al medico legale Gianfranco Pullara che ha eseguito l’ispezione cadaverica all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento.

Giovedì 16 dicembre ’10

L’omicidio di Licata, Antonino Timoneri, Rita Di Miceli ed i funerali

calogeromira.wordpress.come-mail

La provincia di Agrigento e Licata

Bentornate in provincia di Agrigento a Rosa e Concetta Timoneri. Purtroppo il motivo del loro viaggio è triste, la partecipazione ai funerali dei genitori, e qui sotto potete leggere ulteriori spiegazioni.

22.10.10 Fra i primi a scoprire i cadaveri (vedere più giù) alcuni operatori del 118 e poi sul luogo delle indagini – la via Marotta nel quartiere San Paolo – sono accorsi i dirigenti delle forze dell’ordine Fatima Celona, Massimo Amato ed Alfonso Iadevaia, il magistrato Santo Fornasier ed un figlio della coppia, Giuseppe Timoneri, sentito nella sede della polizia, in via Campobello.

L’anziana che ha scoperto i cadaveri è stata ricoverata all’ospedale «San Giacomo d’Altopasso» di Licata. E si sta occupando di questa vicenda giudiziaria anche un’ispettore di polizia, Angelo Amoroso.

20.10.10 Davvero inquietante la storiaccia di Licata che ha colpito Antonino Timoneri e Rita Di Miceli.

20 ottobre ’10 – aggiornato 27 ottobre ’10

Palma di Montechiaro e gli immigrati

Ho scoperto che il commissario di polizia di Palma di Montechiaro si chiama Angelo Cavaleri (mi auguro di non sbagliarmi, ma dovrebbe essere il successore di Cesare Castelli). Ho anche scoperto (ma forse già lo sapevo) che il capo della Squadra mobile di Agrigento si chiama Alfonso Iadevaia così come sono venuto a conoscenza che c’è un pm ad Agrigento il cui nome è Giacomo Forte.

Premesso tutto ciò, ho anche saputo che l’operazione Ultima spiaggia, di cui scrivo sotto, è avvenuta in contrada San Vicinzina e che gli arrestati sono quattro palmesi (Gioacchino Mario Vitello, Gioacchino Arcadipane, Luigi Di Falco e Salvatore Vitello) e tre stranieri (Ahmed Rabie Zoura, Hecam Mohmed Elkaosma e Mhmoed Saed Kalel).

Questa operazione sarebbe stata originata dal suicidio di un marocchino arrestato a Palma per rissa, un fatto che, sicuramente, ha colpito la società agrigentina.

Il procuratore della Repubblica di Agrigento, Renato Di Natale, aveva rilevato l’importanza delle intercettazioni per quella indagine.

Le riprese con le telecamere nascoste, e le intercettazioni telefoniche, ancora una volta si sono rivelate fondamentali per portare a termine un’indagine così delicata.

Ribadiamo che, senza le riprese video e le intercettazioni, indagini come questa, probabilmente, si sarebbero bloccate subito.

15.07.10 Avete sentito dei quattro palmesi arrestati in provincia di Agrigento in un’operazione che riguarda immigrati? Finora si sono visti, sentiti o letti i nomi del magistrato Ignazio Fonzo, del procuratore della Repubblica di Agrigento, Renato Di Natale, e del questore Girolamo Di Fazio.

15 luglio ‘10 – aggiornato 20 luglio ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: