Alessandra Amoroso «non è una cantante». La radio, il cinema ed Agrigento

Alessandra Amoroso, Radio Italia, Paola Gallo ed i cinema.

Fra le canzoni di cui si parla in questa chiacchierata anche «Senza nuvole» ed  «Estranei a partire da ieri». Potete, peraltro, trovare molti testi sulla vostra interprete preferita cercando la categoria a lei dedicata qui a destra.

Sotto c’è altro che non ha nulla a che fare con la cantante salentina, ma si parla anche di cinema e di un film. Una domanda, infine. La Amoroso fa davvero schifo, a vostro parere, o non è una cantante, come ho letto in commenti ai miei sondaggi? Vi prego di non intasare il blog.

25.03.10 Ed, inoltre, come vi è sembrata a Radio Italia Live oggi? E chissà com’è il programma curato da Mirko Mengozzi e Francesca Leto.

Musica. Una mia prima sequenza con Rihanna, Sade, Mariah Carey, Bruce Springsteen e Gabriella Cilmi.

Una seconda con Lily Allen, gli Ok Go, gli Empire Of The Sun, Corinne Bailey Rae, David Guetta con Kudi, Amy Macdonald ed i Gossip.

Un’altra con Tony Colombo, i Sonohra, Mario Biondi ed, interpretate da Marco Mengoni, «Billie Jean» di Michael Jackson ed un secondo brano.

Potete richiedere una canzone alle e-mail presenti in questa pagina.

29.12.09 – Il film ed i migranti. Dev’essere particolarmente interessante. Presentazione fra circa dieci minuti del film Laterra(e)strema di Enrico Montalbano, Angela Giardina ed Ilaria Sposito al Teatro della Posta vecchia di Agrigento sui braccianti migranti. Dopo le sette di sera di martedì ventinove dicembre…

Non pagate per entrare e vi chiederei se conoscete i tre autori o qualcuno dell’associazione culturale John Belushi di Agrigento o siete mai stati in zona, alla salita Giambertoni, vicino alla via Atenea.

Crema al cacao con nocciole ed anacardi, cioccolato fondente con nocciole o gianduia con nocciole intere oppure al latte con nocciole e nocciole intere

18.11.08 – «Also sprach Pettenessa» («Così parlò Pettenessa»). Stasera e domani al Teatro della posta vecchia di Agrigento (salita Giambertoni 13) in scena il monologo-dialogo in napoletano Also Sprach Pettenessa (in tedesco Così parlò Pettenessa, simile al Così parlò Zarathustra del filosofo ottocentesco tedesco Friedrich Nietzsche). Il testo è di Gennaro Ranieri e regista ed attore Emilio Massa con Michela Guidone. Scena di Imma Scotto e trucco ed immagine di Vincenzo Cucchiara. Si parla di Pettenessa – Madame La Mort e dei suoi sudditi, i mortali. Biglietto a dieci euro e spettacolo alle 21.

Spreadthesign, dizionario e linguaggio dei segni. Commissione europea – Istruzione e formazione

Un browser europeoOpera – e Mozilla o i sistemi operativi di Linux ed Apple. Neomedia

18 novembre ‘08 – aggiornato 25 marzo ‘10

calogeromira.wordpress.come-mail

Risparmio energetico (forse)?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: